Sezione FIDAPA di Castellammare di Stabia       


 

La città

La Città di Castellammare di Stabia sorge sulle ceneri dell’ antica Stabiae, distrutta nel 79 d. C. dalla stessa eruzione del Vesuvio che cancellò Pompei ed Ercolano; rappresenta una culla di tesori nascosti fra le più importanti del mondo ed a testimoniarne il rilievo nella Storia dell’Umanità, l’imponente Palazzo Reale di Quisisana - la splendida Reggia di origine Borbonica - ospita inestimabili reperti archeologici: oggetti inediti, ritrovati nelle ville rustiche dell’ ager stabianus e nelle lussuose e panoramiche domus costruite sulla collina di Varano; esplorate e rinterrate nel Settecento, sono poi state riportate alla luce a partire dal 1950. Medaglia d’oro al Merito Civile, è una Città dalle mille risorse: Città di mare, di arte e di cultura. Ai più nota come città delle Acque, perché annovera tra i suoi tesori ben 28 sorgenti di acque minerali terapeutiche e 2 storici Centri Termali, si pregia anche di uno storico Cantiere Navale in cui fu costruita la magnifica nave-scuola Amerigo Vespucci e di invidiabili risorse naturali, che vanno dalla particolarità del clima e dell’aria sana (cit. Plinio il Vecchio), alle sue bellissime spiagge, ai suoi monti e colline . Il tutto è contornato da altrettanta ricchezza artistica.

 

                                                                                                                
 La Sezione - Anno di fondazione 1990

La sezione FIDAPA di Castellammare di Stabia è nata nel 1990 come sez. Castellammare-Gragnano. Dopo giusto un decennio, da questa sezione originaria si è staccata la sezione di Gragnano . Dopo tale “gemmazione” entrambe le sezioni acquisendo una maggiore connotazione l territoriale hanno conseguito un notevole incremento di adesioni al proprio attivo, quella di Castellammare anche grazie al lavoro sinergico con numerose associazioni sociali e culturali attive sul territorio stabiese. Nel corso della sua storia, tutte le sue Presidenti si sono fatte apprezzare per le competenze, la fattiva operosità e le progettualità in sintonìa con i temi nazionali proposti. Segni concreti, solo per elencarne alcuni, sono convegni socio-culturali, restauri di opere d’arte, serate di beneficenza in favore dell’Associazione Disabili presieduta dalla Socia Fondatrice Edmonda Lignola che, con nostro grande dolore, è venuta a mancare proprio in questi giorni; concerti di musica classica per raccolta fondi da devolvere. La sezione, già membro della Commissione Pari Opportunità e dello Sportello Donna Comunale, ha anche contribuito assieme ad altre associazioni, all’istituzione del Forum cittadino delle Associazioni. Nella sua apprezzata attività di collaborazione e sostegno nello spirito associativo fidapino, la stessa ha anche stretto gemellaggi: tra sezioni ( con la sez. di Avola – in questa occasione il lavoro della FIDAPA coinvolse l’intera assise cittadina, dando vita ad un gemellaggio finanche tra i 2 Comuni – e la sez. di Bitonto); distrettuali (Centro e distretto Sicilia); 4+4 (tra i 4Club della Calabria ed i 4 Campani); interclub (Benevento, Caserta, Matera) .